Le associazioni farmaceutiche chiedono un MRA UE-UK

Già nel primo trimestre di quest’anno, tre associazioni industriali (EFPIA, Medicines for Europe e AESGP) hanno pubblicato un documento che sottolineava l’importanza di un accordo di mutuo riconoscimento tra Europa e UK.

In questo documento, le associazioni hanno caldeggiato una stretta relazione tra UE e UK, in particolare nel settore farmaceutico. La loro richiesta era che si raggiungesse un accordo di libero scambio il prima possibile e che seguisse un Mutual Recognition Agreement (MRA).

Altre associazioni farmaceutiche (EUCOPE European Confederation of Pharmaceutical Entrepreneurs, EuropaBio and Vaccines Europe) hanno aderito a questa richiesta e hanno inviato una lettera direttente al Presidente della Commisione Europea Ursula von der Leyen, ai Presidenti di Consiglio e Parlamento, al Commissario del Commercio Phil Hogan e a Michel Barnier, Capo della Task Force per le relazioni con l’UK.

Nella lettera, gli autori si mostrano preoccupati per gli scarsi progressi nella negoziazione e chiedono che la priorità sia posta sulla salute e sull’accesso alle cure. Nel caso in cui i negoziati non andassero a buon fine si metterebbe a rischio l’intera supply chain farmaceutica con un possibile ritardo nell’accesso ai farmaci per i pazienti in Europa e nel Regno Unito.
A lungo termine, sarebbe la competitività dell’Europa nei confronti di USA, Giappone e Cina a risentirne.


Fonte

Joint Letter on the Need for a Mutual Recognition Agreement between the EU and UK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *